(IN) Netweek

MILANO

Veicoli puliti, trovato l’accordo tra Ue e governi nazionali

Share

L'Unione europea punta a veicoli a impatto climatico zero entro il 2050. In base all'accordo dello scorso 19 febbraio, il Parlamento europeo e i governi nazionali hanno stabilito un taglio del 30% delle emissioni entro il 2030 per i veicoli pesanti. Queste norme, che riguarderanno solamente i veicoli nuovi, fanno seguito a quanto stabilito lo scorso dicembre sul taglio delle emissioni di CO2 per le autovetture e i furgoni leggeri, applicabili dopo il 2020.

Il Commissario responsabile per l'Azione per il clima e l'energia Miguel Arias Cañete ha dichiarato: «Con l'approvazione delle primissime norme dell'Ue sulle emissioni dei veicoli pesanti stiamo completando il quadro giuridico per raggiungere l'obiettivo europeo di riduzione delle emissioni di gas serra di almeno il 40% entro il 2030. Il Parlamento europeo e il Consiglio hanno raggiunto un accordo ambizioso ed equilibrato. I nuovi obiettivi e incentivi contribuiranno a ridurre le emissioni, faranno risparmiare i trasportatori, che consumeranno meno carburante, e permetteranno a tutti gli europei di respirare un'aria più pulita. Per l'industria europea si tratta di un'opportunità per aprirsi all'innovazione e andare verso una mobilità a emissioni zero e per rafforzare ulteriormente la leadership mondiale in materia di veicoli puliti».

Prima che entrino in vigore, le nuove norme devono essere formalmente approvate sia dal Parlamento europeo che dal Consiglio dei ministri Ue, l'organo legislativo che rappresentano i governi nazionali.

Leggi tutte le notizie su "Alessandria"
Edizione digitale

Autore:ces

Pubblicato il: 25 Febbraio 2019

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Si parla di:



Commenti

Hai a disposizione 2500 caratteri

Ne stai uililizzando 20

Per commentare devi essere loggato.