(IN) Netweek

MILANO

Esselunga e Fondazione Telethon alleati contro le malattie genetiche solidarietà Al via una raccolta fondi in tutti i punti vendita del gruppo Read more at https://www.si24.it/2019/09/28/esselunga-e-fondazione-telethon-alleati-contro-le-malattie-genetiche/#MxDPrrEa68Ml3h1L.99 Xxx

Share

Fare la spesa per regalare un futuro a chi vive con una malattia genetica rara.

Esselunga e Fondazione Telethon uniscono le forze e gettano le basi di un'alleanza pluriennale, che prevede di raccogliere e devolvere fondi per la ricerca scientifica attraverso l'acquisto di prodotti specifici. Siglato venerdì scorso nel punto vendita di via Famagosta, l'accordo vede tra i firmatari due eccellenze italiane: il primo supermercato del Belpaese, distributore e produttore con 158 negozi collocati in ben sette Regioni e la charity che, dal 1990, dà impulso alla ricerca in campo scientifico e sociale. La causa si lega dunque ai soggetti, i bambini. Tra questi, ad esempio, troviamo Mohamad, testimonianza tangibile dei frutti raccolti tramite le precedenti donazioni, che, come scandito col cuore in mano proprio dalla direttrice di Telethon, Francesca Pasinelli, «è guarito per sempre, grazie alla pratica del gene terapeutico». Artefici della collaborazione, prima il direttore generale di Esselunga, Sami Kahale, accompagnato dalla presenza di Francesco Moncada (rappresentante della proprietà della catena), poi il presidente di Fondazione Telethon, Luca Cordero di Montezemolo, hanno ufficialmente aperto il viatico della solidarietà. Kahale lo ha fatto partendo dai contenuti che hanno determinato sinora le politiche sostenibili del colosso della grande distribuzione. «Comprare in modo responsabile e aiutare la ricerca è la sintesi perfetta del nostro modo di aiutare la comunità. Tra le nostre attività, ricordiamo la donazione di due milioni di pasti, ma anche l'investimento di 67 milioni di euro in strumenti per la didattica. A breve, con due anni di anticipo rispetto alle direttive europee, elimineremo la plastica monouso dalla nostra rete di vendita».

Dal canto suo, Montezemolo ha parlato di un'iniziativa che, «darà risposta alla speranza di tutte quelle famiglie che al loro interno hanno persone affette da una malattia genetica rara. Il tutto in un Paese, come l'Italia, per definizione autolesionista, dove sono presenti realtà come Esselunga, che non vende solo prodotti ma ha una sua generosità, e Telethon, dalle cui ricerche si sono sviluppati oltre 10 mila articoli di taglio scientifico, al punto da superare le migliori Università: Yale, Stanford e Harvard». Lo stesso ha poi ammonito che «nel campo dell'imprenditoria e della ricerca, non esiste più il One man show, ma l'attenzione al sociale passa anche per il saper gestire un gruppo». Sono due, al momento, le iniziative che spianeranno quindi la strada a quelle future. La prima ha già preso il via e darà la possibilità ai clienti di acquistare uno dei numerosi prodotti aderenti all'iniziativa (contrassegnati da un cartellino dedicato), dei quali, fino al 12 ottobre, Esselunga si occuperà di devolvere importi che vanno da 20 centesimi a 2 euro, sempre a favore della stessa Telethon. La seconda, invece, andrà dal 14 ottobre al 12 aprile 2020 e servirà a sostenere il progetto «Come a casa», nato per accogliere le famiglie dei bambini che da tutto il mondo arrivano all'istituto San Raffaele di Milano, dove peraltro ha sede uno dei centri studi della realtà a sfondo biomedico

Leggi tutte le notizie su "Alessandria"
Edizione digitale

Autore:fmh

Pubblicato il: 30 Settembre 2019

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Si parla di:



Commenti

Hai a disposizione 2500 caratteri

Ne stai uililizzando 20

Per commentare devi essere loggato.